Technorati Profile Add to Technorati Favorites http://rpc.technorati.com/rpc/ping Ideuskinki | Ideuskinki | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

“Preferisco essere nemico del popolo che della realtà”. Pier Paolo Pasolini
POLITICA
2 luglio 2009
QUESTIONE di FEELING
 

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. italia puttane

permalink | inviato da Ideuskinki il 2/7/2009 alle 0:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
POLITICA
27 giugno 2009
VOLONTARIATO & MERITOCRAZIA
 

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Puttanopoli

permalink | inviato da Ideuskinki il 27/6/2009 alle 11:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
POLITICA
25 giugno 2009
CONVERTITI & CULTORI della MATERIA


Il miracolo

 
Miracolo. Il Tg1 ha rivelato ieri sera ai suoi telespettatori che una donna, Patrizia D' Addario, possiede delle registrazioni su qualcosa che è avvenuto nelle feste a Palazzo Grazioli. Non ha detto quale sia il sospetto, non ha aggiunto che proprio da queste registrazioni è partita un' indagine per induzione alla prostituzione, né ha rivelato chi sia l' uomo misterioso con cui la D' Addario sarebbe andata a letto. In compenso, il direttore del telegiornale, Augusto Minzolini - un tempo soprannominato «lo squalo» - ha chiarito perché ha lasciato frollare per cinque giorni una notizia che ha fatto il giro del mondo, prima di darla (opportunamente sminuzzata e bollita) ai suoi telespettatori. «E' solo l' ultimo pettegolezzo del momento», ci ha spiegato, e lui di queste cose non si occupa. Così abbiamo assistito, in diretta, a un fenomeno unico: il primo squalo che è diventato vegetariano.  SEBASTIANO MESSINA

La prova della conversione:

Quando Minzolini disse “per i politici non c’è distinzione tra pubblico e privato”

Il tam-tam della Rete ha tirato fuori alcune significative dichiarazioni che il neo direttore del Tg1 rilasciò nel 1994:
«Le smentite a ripetizione – disse Augusto Minzolini -  rivelano solo che abbiamo una classe politica nuova che non ha ancora assimilato il fatto che un politico è un uomo pubblico in ogni momento della sua giornata e che deve comportarsi e parlare come tale. Oggi penso che se noi avessimo raccontato di più la vita privata dei leader politici forse non saremmo arrivati a Tangentopoli, forse li avremmo costretti a cambiare oppure ad andarsene. […] La distinzione fra pubblico e privato è manichea: ripeto, un politico deve sapere che ogni aspetto della sua vita è pubblico. Se non accetta questa regola rinunci a fare il politico»

La dichiarazione fa scalpore alla luce della nuova linea editoriale imposta dal giornalista al telegiornale che dirige: in un intervento in diretta all’indomani delle recenti elezioni, Minzolini ha definito “chiacchiericci” l’inchiesta di Bari sulle ragazze pagate per recarsi nelle residenze del presidente del consiglio Berlusconi.

Intanto, mentre in internet si moltiplicano appelli contro il black out del Tg1 sugli scandali sessuali che riguardano il premier, scende in campo anche l’assemblea nazionale dei Cdr Rai che in un nota ricorda al direttore Minzolini «qual e’ il compito del direttore di una testata del Servizio Pubblico, tenuta a raccontare e rappresentare, con tutti i punti di vista, i fatti che hanno rilevanza nella vita del Paese. Un impegno che mai può venir meno e mai può permettersi di tacere notizie o impedire una loro corretta e completa lettura».

Il cultore della materia:

"... donne, prostitute ... un fenomeno che sta dilagando ("), attirate in Italia con lo specchietto del lavoro nella moda, nel cinema, nella televisione. (") Su questo abbiamo fatto un disegno di legge che è intervenuto con delle pene elevate per chi sfrutta la prostituzione e per gli stessi clienti. Credo che queste pene siano estremamente giuste." Silvio Berlusconi 
http://www.facebook.com/video/video.php?v=1143660882646&oid=75034274647&ref=nf

POLITICA
19 giugno 2009
La NOTTE della REPUBBLICA
 

La verità che non può dire

Berlusconi esige da noi, per principio e diritto divino, come se davvero fosse "unto dal Signore", la passiva accettazione dei suoi discorsi. Pretende che non ci siano repliche o rilievi alle sue parole. Reclama per sé il monopolio di un'apparenza che si cucina in casa con i cuochi di famiglia. Senza contraddittorio, senza una domanda, senza un'increspatura, senza la solidità dei fatti da lui addirittura non contraddetti, senza un estraneo nei dintorni. Vuole solo famigli e salariati. Con loro, il Cavaliere frantuma la realtà degradata che vive. La rimonta come gli piace a mano libera e ce la consegna pulita e illuminata bene. A noi tocca soltanto diventare spettatori - plaudenti - della sua performance. Berlusconi ci deve immaginare così rincitrulliti da illuderci di poter capire qualcosa di quel che accade (è accaduto) non servendoci di ciò che sappiamo, ma credendo a ciò che egli ci rivela dopo aver confuso e oscurato quel che già conosciamo. Quindi, via ogni fatto accertato o da lui confessato; via le testimonianze scomode; via documenti visivi; via i giornalisti impiccioni e ostinati che possono ricordarglieli; via anche l'anchorman gregario e quindi preferito; via addirittura la televisione canaglia che da una smorfia può rivelare uno stato d'animo e una debolezza.

Berlusconi, che pare aver smarrito il suo grandioso senso di sé, si rimpannuccia sul divano di casa affidandosi alle calde cure del direttore di Chi. Insensibile alle contraddizioni, non si accorge dell'impudico paradosso: censurare i presunti pettegolezzi dalle colonne di un settimanale della sua Mondadori, specializzato in gossip. Dimentico di quanto poca fortuna gli abbia portato il titolo di Porta a Porta (5 maggio) "Adesso parlo io" (di Veronica e di Noemi), ci riprova. "Adesso parlo io" strilla la copertina di Chi. Il palinsesto è unico.

In un'atmosfera da caminetto, il premier ricompone la solita scena patinata da fotoromanzo a cui non crede più nessuno, neppure nel suo campo. La tavolozza del colore è sempre quella: una famiglia unita nel ricordo sempre vivo di mamma Rosa e nell'affetto dei figli; l'amore per Veronica ferito - certo - ma impossibile da cancellare; la foto con il nipotino; una vita irreprensibile che non impone discolpa; l'ingenuità di un uomo generoso e accogliente che non si è accorto della presenza accanto a lui, una notte, di una "squillo" di cui naturalmente non ha bisogno e non ha pagato perché da macho latino conserva ancora il "piacere della conquista".

Acconciata così la sua esistenza che il più benevolo oggi definisce al contrario "licenziosa", chi la racconta in altro modo non può essere che un "nemico". Da un'inimicizia brutale sono animati i giornali che, insultati ma non smentiti, raccontano quel che accade nelle residenze del presidente. Antagonisti malevoli, prevenuti o interessati sono quegli editori che non azzittiscono d'imperio le loro redazioni. C'è qualcosa di luciferino (o di vagamente folle) nella pretesa che l'opinione pubblica - pur manipolata da un'informazione servile - s'ingozzi con questo intruglio. Dimentico di governare un Paese occidentale, una società aperta, una democrazia (ancora) liberale, il capo del governo pare convinto che, ripetendo con l'insistenza di un disco rotto, la litania della sua esemplare "storia italiana" possa rianimare l'ormai esausta passione nazionale per l'infallibilità della sua persona. È persuaso che, mentendo, gli riesca di sollecitare ancora un odio radicale (nell'odio ritrova le energie smarrite e il consenso dei "fanatizzati") contro chi intravede e racconta e si interroga - nell'interesse pubblico - sui lati bui della sua vita che ne pregiudicano la reputazione di uomo di governo e, ampiamente, la sua affidabilità internazionale. Berlusconi sembra non voler comprendere quanto grave - per sé e per il Paese - sia la situazione in cui si è cacciato e ha cacciato la rispettabilità dell'Italia. Ha voluto convertire, con un tocco magico e prepotente, le "preferite" del suo harem in titolari della sovranità popolare trasformando il suo privato in pubblico. Non ha saputo ancora spiegare, dopo averlo fatto con parole bugiarde, la frequentazione di minorenni che ora passeggiano, minacciose, dinanzi al portone di Palazzo Chigi. Ha intrattenuto rapporti allegri con un uomo che, per business, ha trasformato le tangenti alla politica in meretricio per i politici. Il capo del governo deve ora fronteggiare i materiali fonici raccolti nella sua stanza da letto da una prostituta e le foto scattate da "ragazze-immagine", qualsiasi cosa significhi, nel suo bagno privato mentre ogni giorno propone il nome nuovo di una "squillo" che ha partecipato alle feste a Villa Certosa o a Palazzo Grazioli (che pressione danno a Berlusconi, oggi?).

La quieta scena familiare proposta da Chi difficilmente riuscirà a ridurre la consistenza di quel che, all'inizio di questa storia tragica, si è intravisto e nel prosieguo si è irrobustito: la febbre di Berlusconi, un'inclinazione psicopatologica, una sexual addiction sfogata in "spettacolini" affollati di prostitute, minorenni, "farfalline", "tartarughine", "bamboline" coccolate da "Papi" tra materassi extralarge nei palazzi del governo ornati dal tricolore. Una condizione (uno scandalo) che impone di chiedere, con la moglie, quale sia oggi lo stato di salute del presidente del Consiglio; quale sia la sua vulnerabilità politica; quanta sia l'insicurezza degli affari di Stato; quale sia la sua ricattabilità personale. Come possono responsabilmente, questi "buchi", essere liquidati come affari privati?

La riduzione a privacy di questo deficit di autorità e autorevolezza non consentirà a Berlusconi di tirarsi su dal burrone in cui è caduto da solo. Ipotizzare un "mandato retribuito" per la "escort" che ricorda gli incontri con il presidente a Palazzo Grazioli è una favola grottesca prima di essere malinconica (la D'Addario è stata prima intercettata e poi convocata come persona informata dei fatti). Evocare un "complotto" di questo giornale è soltanto un atto di intimidazione inaccettabile.

Ripetendo sempre gli stessi passi come un automa, lo stesso ritornello come un cantante che conosce una sola canzone, Berlusconi appare incapace di dire quelle parole di verità che lo toglierebbero d'impaccio. Non può dirle, come è sempre più chiaro. La sua vita, e chi ne è stato testimone, non gli consente di dirle. È questo il macigno che oggi il capo del governo si porta sulle spalle. Non riuscirà a liberarsene mentendo. Non sempre la menzogna è più plausibile della realtà. Soprattutto quando un Paese desidera e si aspetta di sentire la verità su chi (e da chi) lo governa. 

GIUSEPPE D'AVANZO


SOCIETA'
17 giugno 2009
... nel mio Paese egoista, indifferente e imbarbarito
 

Morte in diretta di un innocente

Napoli, l'agguato del 26 maggio a Montesanto. I killer sparano fra la gente, rimane colpito un rom, che si guadagna da vivere suonando la fisarmonica sui treni. Riesce a trascinarsi fino all'ingresso della metro. La sua compagna si dispera accanto a lui, nessuno cerca di soccorrerlo
POLITICA
14 giugno 2009
SUDAMERICANIZZAZIONE del PAESE: VICINI AL PUNTO DI NON RITORNO
 

Il Cavaliere e il suo fantasma di EZIO MAURO
La sconfitta del capo di EUGENIO SCALFARI
Quelle calunnie che sono bugie di GIUSEPPE D'AVANZO

POLITICA
10 giugno 2009
... LIBERALI alle VONGOLE
 




























"Ho ricevuto i sondaggi della settimana: il Pdl è al 45%, il gradimento del presidente del Consiglio è al 75% e questo significa che tre italiani su quattro apprezzano l'operato del governo. Mi aspettavo un calo di consenso verso di me, ma questa campagna mediatica che si è scatenata negli ultimi giorni sulla base di un cumulo di falsità è stata capita bene dagli italiani, in maniera intelligente, e mi sta rafforzando" (Silvio Berlusconi, 9 maggio 2009).

"Siamo sopra il 40 per cento. Io poi sono più amato di Obama, che è al 59%, mentre io sono arrivato al 75%" (Silvio Berlusconi, 18 maggio 2009).

"Se avremo un risultato superiore al 40%, e gli ultimi sondaggi ci danno al 43-45, diventeremo decisivi a Strasburgo e potremo dare un drizzone all'Europa. La campagna su Noemi si è rivelata un boomerang contro la sinistra" (Silvio Berlusconi, 30 maggio 2009).

"Siamo tra il 43 e il 45 per cento, a quel punto avremo il presidente del Parlamento europeo" (Silvio Berlusconi, 2 giugno 2009).

"Assisterete a un grande cambiamento della geografia politica in Italia. Il governo è al 56% dell'apprezzamento degli italiani. Berlusconi è al 74%. La Lega Nord supera il 10%. Il Pdl è tra il 40 e il 45%. Lo sappiamo dai sondaggi, ma non ci sarebbe bisogno di sondaggi" (Silvio Berlusconi, 4 giugno 2009).

"Pdl vicino al 45 per cento. Sarà un trionfo" (Il Giornale, 5 giugno 2009)

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. illiberale autoritarismo

permalink | inviato da Ideuskinki il 10/6/2009 alle 21:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
POLITICA
5 giugno 2009
... il VOTO UTILE
 

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi assenteismo pdl menzogne

permalink | inviato da Ideuskinki il 5/6/2009 alle 22:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
POLITICA
2 giugno 2009
La LEVATURA dello STATISTA e il DISDORO planetario per l'ITALIA
 LA VIGNETTA DI GIANNELLI - Dal Corriere della Sera di martedì 2 giugno 2009

La vicenda sulla stampa estera

THE TIMES / 2 giugno 2009

Silvio Berlusconi supporters counter allegations over Noemi Letizia

Supporters of Silvio Berlusconi were accused yesterday of starting a media campaign to discredit individuals who have spoken out about the Prime Minister’s relationship with an aspiring teenage model....

OPEN DEMOCRAXY / 1 giugno 2009

Silvio Berlusconi: ten more questions

The private and public behaviour of Italy’s prime minister is under intense scrutiny. A leading Italian newspaper has asked him for an explanation. Geoff Andrews adds to its list of queries with ten of his own

THE TIMES / 1 giugno 2009

The Clown’s Mask Slips

Berlusconi must answer allegations of womanising and questions about inappropriate behaviour. The quality of government is a not a private matter

THE INDEPENDENT / 1 giugno 2009

Saramago vs Silvio: Nobel laureate rails after Italian publishers axe book

Jose Saramago has launched a blistering assault on Silvio Berlusconi, whose publishing house has dropped the Portuguese Nobel laureate’s latest offering because it describes the Italian prime minister as a “delinquent”....

FINANCIAL TIMES / 1 giugno 2009

Berlusconi’s wave of gossip leaves bad news in its wake

The drip-drip of spicy revelations involving Silvio Berlusconi and beautiful young women has enlivened an otherwise routine election campaign, with the Italian prime minister's centre-right coalition doing its own bit to stoke the fires of scandal....

THE TELEGRAPH / 1 giugno 2009

Silvio Berlusconi allies target wife over break-up

Silvio Berlusconi's increasingly bitter estrangement from his wife has hit a fresh low after a newspaper printed prurient allegations about the former actress...

LA VANGUARDIA / 1 giugno 2009

´Il Cavaliere´ candidato y la bella Noemi

Aquí se habla más del primer ministro y de su presunto trato con chicas que de la cita europea | Berlusconi encabeza las listas de su partido en las cinco circunscripciones y arrasa en los sondeos...

EL PAIS / 1 giugno 2009

Artistas y bailarinas en el avión oficial

La oposición italiana pide a Berlusconi que explique en el Parlamento si llevó a bordo del aparato presidencial a sus invitados a fiestas privadas en Cerdeña ....

LIBERATION / 1 giugno 2009

«La Repubblica» fait vaciller le Cavaliere

C’est une bataille menée au nom d’une certaine idée de la chose publique. Fort de ses 600 000 exemplaires quotidiens, La Repubblica, qui n’a jamais caché ses engagements ni son ancrage progressiste, fut le premier à sortir l’histoire de Noemi et il continue à poser les questions qui fâchent sur les liens entre la jeune femme et l’homme d’affaires le plus riche du pays redevenu président du Conseil l’an dernier....

THE NEW YORK TIMES / 29 maggio 2009

Prime Minister’s Escapades Finally Raise Eyebrows

When the wife of Prime Minister Silvio Berlusconi took to the front pages this month to announce that she wanted a divorce and accused him of dallying with very young women, it seemed like yet another storm that Italy’s most powerful man would easily weather....
LEGGI Il NYT: "Decadenza alla Satyricon"


THE LEDE - THE NEW YORK TIMES / 29 maggio 2009

Newspaper Presses Berlusconi to Answer Questions About Young Friend

La Repubblica, the Italian newspaper that first reported that Prime Minister Silvio Berlusconi of Italy had some sort of relationship with an 18-year-old aspiring model named Noemi Letizia, has been pressing Mr. Berlusconi to explain the nature of that relationship. The newspaper republishes the 10 questions it wants the Italian leader to answer in print every day and has posted them online, in English as well as Italian.....

TIME / 29 maggio 2009

Berlusconi and the Girl: No Spice, Thank You

"Is there anyone who has any questions about underage females?" Not the typical way for the leader of a G-8 nation to begin a formal news conference. But this is Italy in the age of Silvio Berlusconi, the land of a flamboyant billionaire Prime Minister whose ambiguous relationship with an 18-year-old aspiring showgirl has dominated public debate for most of the month of May. Welcome to springtime in Berlusconistan....

LIBERATION / 29 maggio 2009

«Papounet» contre-attaque dans le scandale Noemi

Soutenu par ses enfants, Berlusconi nie toujours sa relation avec une mineure....

EL PAIS / 29 maggio 2009

Berlusconi: "Jamás he tenido relaciones picantes con menores"

Silvio Berlusconi, solo admite una pregunta sobre el caso Noemi. "¿Presidente, usted ha tenido relaciones digamos picantes, o más que picantes, con una menor de edad? La respuesta es: no, absolutamente no"....

THE GUARDIAN / 29 maggio 2009

You can tell how much trouble Berlusconi is in - the Blairs are distancing themselves from him

It's been alleged that Berlusconi called up 17-year-old Noemi Letizia out of the blue after seeing her in a model agency brochure

LE FIGARO / 28 maggio 2009

Affaire Noemi: Berlusconi met son poste dans la balance

Le président du Conseil italien affirme jeudi n'avoir eu aucune relation coupable avec la blonde Napolitaine de 18 ans et assure qu'il démissionnera s'il était convaincu de mensonge....

CHRISTIAN SCIENCE MONITOR / 28 maggio 2009

As Italy prepares to host G-8 summit, Berlusconi mired in personal scandal

In the midst of an economic crisis, Italy seem more occupied with the prime minister's alleged affair with a teenager than the July summit....

EL PAIS / 27 maggio 2009

Impune Berlusconi

La conducta política y personal del primer ministro lastra la credibilidad italiana

THE INDEPENDENT / 27 maggio 2009

Could a teenage girl topple Berlusconi?

She calls him 'daddy'. He bought her a £6,000 necklace for her 18th. Silvio Berlusconi's relationship with Noemi Letizia has already seen his wife file for divorce. Now, could it cost him his grip on power?

LE MONDE / 26 maggio 2009

M. Berlusconi est contraint à une campagne discrète

Depuis ses déboires matrimoniaux, Silvio Berlusconi se tient en retrait de la campagne pour les élections européennes et locales du 7 juin. Un seul meeting figure pour l'heure à son agenda : le 4 juin, à Milan....


CLARIN / 26 maggio 2009

Berlusconi sale a defender su relación con una adolescente

Lo acusan de ser un gran corruptor moral. Dos escándalos en serie lo han puesto a la defensiva como nunca antes. Ayer se defendió de las denuncias de mantener una relación con una jovencita que acaba de cumplir 18 años y de mentir. "Mi relación con Noemi Letizia no tiene aspectos negativos"

REUTERS / 26 maggio 2009

Italy riveted by saga of Berlusconi and teenager

The story of Silvio Berlusconi's friendship with an 18-year-old woman has transfixed Italy and forced the prime minister onto the defensive as he leads his party into European elections and prepares to host a G8 summit...

ABC / 26 maggio 2009

Did Berlusconi Have an Affair With Teenage Model?

Italian Media Abuzz With Allegations About Berlusconi's Relationship With Model

FINANCIAL TIMES / 26 maggio 2009

Baleful influence of Burlesque cronies

Fascism is not a likely future for Italy. That is worth saying, because it is being forecast. Many assume that the financial crisis plus Silvio Berlusconi equals a return to fascism. It did, after all, start there....

WASHINGTON POST / 25 maggio 2009

Berlusconi promises to explain relations with teen

Premier Silvio Berlusconi has promised to further explain his relationship with an 18-year-old woman at the heart of a political and personal scandal....

DH.BE / 25 maggio 2009

Sa liaison dangereuse

Silvio Berlusconi n'a pas fini de s'expliquer sur sa relation avec une adolescente

LE MONDE / 25 maggio 2009

Italie : la vie privée de Silvio Berlusconi 
continue de troubler la campagne

Les ennuis s'accumulent pour Silvio Berlusconi, candidat pour son parti, le Parti de la liberté (PDL), dans les cinq circonscriptions électorales italiennes. Les explications contradictoires qu'a données le président du conseil pour expliquer sa présence à la fête donnée pour les 18 ans d'une jeune fille, Noemi Letizia (provoquant la demande de divorce de son épouse), ont été démenties par un ex-petit ami de la jeune fille...

SLATE.FR / 25 maggio 2009

Berlusconi, l'insubmersible

Les déboires et les affaires se multiplient, l'économie italienne s'enfonce dans la crise, le Président du Conseil reste populaire

LE FIGARO / 24 maggio 2009

La Repubblica embarrasse Berlusconi

Le quotidien italien a retrouvé le petit ami de Noemi, la jeune fille à l'origine des déboires conjugaux du Cavaliere. Le jeune homme affirme que Silvio Berlusconi n'a jamais été ami avec les parents de Noemi mais a contacté directement l'adolescente. Une version des faits qui contredit celle avancée par le président du Conseil italien.

LE SOIR / 24 maggio 2009

L'origine des liens entre Berlusconi et la jeune Noémie

Silvio Berlusconi a vu en octobre, dans un document oublié sur une table, des photos de Noemi Letizia, la jeune fille à l'origine de ses déboires conjugaux, et l'a contactée directement, sans connaître ses parents contrairement à ce qu'il affirme, écrit ce dimanche La Repubblica

THE OBSERVER / 24 maggio 2009

How one newspaper's 'shameful' questions have rattled Silvio Berlusconi

La Repubblica's inquiry into the leader's friendship with a young model has divided Italy and provoked a right-wing backlash

THE GUARDIAN / 23 maggio 2009

In praise of … La Repubblica

Despite menacing noises from Silvio Berlusconi, Italy's leading centre-left daily has refused to stop demanding answers to 10 questions put to him over his relationship with a Neapolitan teenager, Noemi Letizia. No other democratic leader could have got away with ignoring the questions surrounding this friendship in the way Mr Berlusconi has. His explanation of how he befriended the Letizia family does not hold water....

EL PAIS / 20 maggio 2009

Papi, en la encrucijada

Se llama Verónica. Lo que no ha podido un centro-izquierda dividido y llorón, lo está pudiendo Verónica Lario, la mujer de Berlusconi durante los últimos 30 años. Ella, más que nadie, ha logrado poner contra las cuerdas el poder cada vez más absoluto de Il Cavaliere....

THE HUFFINGTON POST / 20 maggio 2009

Mr. Berlusconi, Why You Don't Answer the Press?

There is a topic in Italy which is beginning to interest the rest of the world: the President of the Council of Minister's proclivity to lie to the public. Furthermore, when he is asked about uncomfortable truths, he not only continues to lie or refuses to answer, but also vehemently counterattacks the press who dared to ask him certain questions...

THE TIMES / 18 maggio 2009

Public Duty and Private Vendetta

Silvio Berlusconi’s attack on an Italian newspaper is a campaign to cow dissent

THE TIMES / 16 maggio 2009

Silvio Berlusconi made to pay for mystery links to Noemi Letizia, 18

The Naples seafront offers relief from the dusty, hot and chaotic streets. In the evening young girls arrive on the backs of their boyfriends’ scooters and perch self-consciously on the railings, with the harbour, Mount Vesuvius and the Bay of Naples as a backdrop, canoodling, chatting — and above all posing....

TRIBUNE DE GENEVE / 16 maggio 2009

Les questions sur les starlettes font enrager Silvio Berlusconi

En pointant les contradictions du chef de l’Etat italien s’expliquant dans l’affaire des starlettes et sur ses déboires conjugaux, «La Repubblica» fait enrager un Cavaliere toujours haut dans les sondages, mais qui perd trois points
POLITICA
31 maggio 2009
... a chi giova l'ANALFABETISMO della DEMOCRAZIA
POLITICA
26 maggio 2009
IL Mestiere più Antico del Mondo ...
 

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. prostituzione

permalink | inviato da Ideuskinki il 26/5/2009 alle 20:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
POLITICA
25 maggio 2009
AUTORITARISMO
 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. deriva autoritaria autoritarismo

permalink | inviato da Ideuskinki il 25/5/2009 alle 0:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
POLITICA
23 maggio 2009
... quando MENTIRE è come RESPIRARE
 

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. menzogna impeachment

permalink | inviato da Ideuskinki il 23/5/2009 alle 8:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
diritti
20 maggio 2009
Dio benedica l'Inghilterra
Gb, 33 secondi X dimettersi.
Italia, 15 ininterrotti anni di impunità, lodi e leggi ad personam X non andarsene mai.
sentimenti
17 maggio 2009
La scelta di Sophie
 
(Reuters)


Monica e Sophie a Cannes

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Sophie Marceau

permalink | inviato da Ideuskinki il 17/5/2009 alle 9:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
16 maggio 2009
... in nome della "GGente"
 

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. DISDORO

permalink | inviato da Ideuskinki il 16/5/2009 alle 12:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
CULTURA
12 maggio 2009
.
  Recensione Libro “La versione di Barney”
CULTURA
11 maggio 2009
.

 

BLUE is part of a series of jazz inspired images in the STOP AND THINK brand, designed to look like record covers. The idea was to have the word “BLUE” define the emotional impact of the image. The character itself, had to blend a sense of the historical and the contemporary in order to achieve a timeless feel. The record cover designs and the music of the famous Blue Note jazz label were an inspiration for these designs. BLUE and the rest of the series pay homage to the visual impact that jazz had on design and the visual arts.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. blue note jazz covers

permalink | inviato da Ideuskinki il 11/5/2009 alle 1:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
POLITICA
9 maggio 2009
LIBERTA' di SATIRO
 


























"Noi su tutti i temi della famiglia e della vita seguiamo la dottrina della Chiesa. Con la libertà di coscienza, che abbiamo sempre dato a tutti, noi abbiamo sempre espresso voti alla Camera e al Senato, con una posizione identica a quella della Chiesa cattolica. Si ricordi poi che il Popolo della libertà è la costola italiana di quel Partito popolare europeo che nasce dalla tradizione cristiana".
(Silvio Berlusconi, "Italia Oggi", 29 marzo 2008). 

''Ma quando è che cambiate questa regola che mi impedisce di fare la comunione?''. ''Veda lei che è più altolocato...''.
(conversazione pubblica fra il premier Silvio Berlusconi e monsignor Sebastiano Sanguinetti, vescovo di Tempio Pausania, Ansa, 21 giugno 2008).

"Silvio Berlusconi ha sempre avuto un vero e proprio culto per la famiglia. Anche oggi, ogni momento del suo tempo libero è dedicato ai suoi cari." (da 'Una storia italiana', coordinamento redazionale di Sandro Bondi, prefazione di Guido Possa, marzo 2001, pagina 13).

"Repubblica ha fatto un titolo in cui si sottintendeva una mia frequentazione con una ragazza che compiva quel giorno 18 anni e quindi, fino a quel momento, era minorenne. E' tutta una menzogna" (Silvio Berlusconi, presidente del Consiglio, a Rai1, Porta a Porta, 6 maggio 2009).

"Lo adoro. Gli faccio compagnia. Lui mi chiama, mi dice che ha qualche momento libero e io lo raggiungo. Resto ad ascoltarlo. Ed è questo che lui desidera da me. Poi, cantiamo assieme" (Noemi Letizia, 18 anni appena compiuti, intervista a corrieredelmezzogiorno. corriere. it, 28 aprile 2009). 

"Non posso stare con un uomo che frequenta le minorenni. perché la ragazza minorenne la conosceva prima che compisse 18 anni: magari fosse sua figlia." (Veronica Berlusconi, la Repubblica e La Stampa, 3 maggio 2009).




Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi

permalink | inviato da Ideuskinki il 9/5/2009 alle 12:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
POLITICA
4 maggio 2009
UN PAESE ripetutamente ABUSATO
 
spettacoli
3 maggio 2009
Set all'Aquila: TURN OVER
 
   Lascia il Papa













  
  Torna il Papi
 
vita familiare
30 aprile 2009
... chiedete a PAPI
PORTICI - 30 aprile. Riapre la porta di un modesto condominio della costa vesuviana. Ma questa volta Anna Letizia ha meditato ogni parola. "Come ho conosciuto il presidente? Non chiedetemelo più, per favore. Su questo consentiteci un po' di privacy. Come persona, come famiglia e come madre. Le mie foto? No, non amo darle. Se vuole, può farle uscire lui. Chiedete a papi". 

Come "papi"? Lo chiama così anche lei, signora, come sua figlia Noemi?
Sorriso della donna. "Papi, certo. Ne ha tante di foto".

{B}Noemi, la "pupilla" del premier{/B}

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. papi

permalink | inviato da Ideuskinki il 30/4/2009 alle 18:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
POLITICA
26 aprile 2009
... O PARTY- GIANO, PORTATI VIA
 
  • Trasforma Onna e il 25 aprile nel consueto Party mediatico;
  • E' il solito Giano bifronte, che cerca di appropriarsi della giornata ma non riesce a dire una sola parola sull'antifascismo e confonde  "Liberazione" con "Libertà" evocando volutamente l'ennesimo spot per il suo partito. Mentre è giusto del Pdl la proposta di legge che equipara i fascisti repubblichini di Salò a chi è morto per la Liberazione dell'Italia dal fascismo e dal nazismo.


  • DIARI
    25 aprile 2009
    ... pure questo
    LAVORO
    22 aprile 2009
    ... di Lodo in Lodo, ecco pure la salva-manager
     


















































    Il presidente aveva ricevuto una lettera dai parenti delle vittime della THYSSEN

    Sicurezza sul lavoro, Napolitano: «Attendo riscrittura della norma». Il capo dello Stato interviene sulla discussione in corso per le modifiche al testo unico e in particolare sul 10 bis 

    non sono errori

    22.04|19:25
    Pippi Sprinter

    Il testo unico sulla sicurezza Decreto Legislativo n. 81/08 esiste ed è in vigore da 1 anno. Fortemente voluta dal governo Prodi e dal Presidente Napolitano dato lo scandalo dei morti e della negligenza dei datori di lavoro. Le strette sulla condotta degli imprenditori sono quelle che il governo Berlusconi dichiarò di voler cambiare subito. Ah popolo dalla memoria corta! Non si tratta assolutamente di errori e non è solo l'art.10 che è stato cambiato nella nuova proposta di questo mal-governo. Il Decreto Legislativo 81(che purtroppo soppianta DPR degli anni '50 eccellenti e precisi, nonché leggi cardine ancora validissime) nel suo mezzo kg di peso è tuttavia carente in molte parti ma soprattutto - ecco la scomoda novità - innova mettendo il carcere per imprenditori e datori di lavoro che sbagliano e multe più salate delle precedenti leggi. Si voleva cioè punire seriamente e smettere la logica di sanare l'errore solo pagando denaro nel caso si venisse scoperti inadempienti. Il governo attuale vuole ritornare alla vecchia logica del "pago e non mi adeguo" tanto ben che vada col poco personale che c'è tra ASL e Ispettorati del Lavoro l'imprenditore rischia pochissimo, ma si muore tanto lo stesso. Il lettore 7012... è disinformato (o molto furbo anche lui) e vuole far passare queste modifiche, molto ben architettate, per un iter normale. Questi si chiamano "colpi di spugna" non semplificazioni o ammodernamenti. State attenti e studiate la storia. La memoria è l'unica salvezza!

    NAPOLITANO GRAZIE ANCORA

    22.04|19:17
    mariobi

    SACCONI perchè non fai una legge per chiedere i danni ai famigliari dell'operaio morto a Savona.

    NASTORAZ VACIAPADIRATT (te lo dico in meneghino)

    22.04|19:17
    Carlo1960

    Ci mancava solo il lirismo onirico dei tonitruanti logorroici soloni alla Nastoraz (l'italiamo lo conosciamo tutti vedi bene). Invece di sparare stupidate leggiamo l'articolo in questione e le portata delle modifiche proposte, entrando nel merito. E Nastoraz scriviti quello che ripete da sempre un luminare di Cambridge: SE NON TI CAPISCONO QUELLI CHE INCONTRI AL BAR NON TI CAPISCI NEANCHE TU. Il tassista mi è sembrato molto più pertinente.

    Ci stanno provando...

    22.04|18:54
    ideachiara

    Chissà perché ogni volta che c'è un processo in corso contro colletti bianchi quelli del PDL se ne escono con delle leggiuzze che li salvano per poi dover essere bacchettati dal Presidente Napolitano quando esagerano. Non ci credo che il ministro abbia scritto la legge con "qualche errore" ... ne fanno troppi di errori per essere casuali...e se sono così incompetenti che li paghiamo a fare? hanno anche gli uffici legislativi apposta per non fare errori!


    Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. morti bianche lavoratori al macello

    permalink | inviato da Ideuskinki il 22/4/2009 alle 20:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
    vita scolastica
    21 aprile 2009
    SHOAH
     

    shoah


    Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. olocausto shoah nazifascismo ebrei

    permalink | inviato da Ideuskinki il 21/4/2009 alle 23:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
    SOCIETA'
    20 aprile 2009
    ... della SCHIAVITU' e del DECORO

    ALDO GRASSO dice:
    http://video.corriere.it/?vxSiteId=404a0ad6-6216-4e10-abfe-f4f6959487fd&vxChannel=Televisioni&vxClipId=2524_b37c1ae6-2f3d-11de-89c1-00144f02aabc&vxBitrate=300




    Affermata conduttrice,
    giornalista, e pure attrice!
    inviata a Pietrelcina,
    in Australia e in Indocina,
    ad Atene e in Minnesota
    segue il clero assai devota;

    è col papa al Giubileo,
    a Don Vespa sugge il “neo“.
    La domenica mattina
    ad i preti già s’inchina.
    Ma per certi “servizietti
    son più adatti i chirichetti,
    e la povera Bianchetti
    va con Baudo e con Giletti
    e presenta il pomeriggio
    tanti giochi di prestiGGio.


    Ma se Silvan la battuta
    fa neanche troppo arguta
    su Silvione e sull’anello
    ecco in studio gran bordello.
    L’espressione è sì accigliata,
    già si vede blacklistata,
    mal guardata è la bacchetta
    e le freme assai una tetta;

    è disgusto e raccapriccio
    per l’orribile pasticcio
    in quel gran lecchinificio,
    si punisce col cilicio.
    Ed è dramma nazionale.
    Basterà il sistema orale
    per aver perdono vero
    e puntare al ministero?

    L'ode a Bianchetti è di 
    http://luigiruffolo.it/2009/04/ode-a-lorena-bianchetti/


    Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. dignità schiavitù decoro media asserviti

    permalink | inviato da Ideuskinki il 20/4/2009 alle 21:52 | Versione per la stampa
    sentimenti
    19 aprile 2009
    L'Aquila: CLOWNTERAPIA. a reti unificate.
     LA VIGNETTA DI GIANNELLI - Dal Corriere della Sera di domenica 19 aprile 2009
    sentimenti
    6 aprile 2009
    L'ABRUZZO COLPITO AL CUORE
     
    Per chi può,  per chi vuole, anche con un contributo piccolo, si può sostenere la raccolta ufficiale di fondi finalizzati che la Caritas sta organizzando.

    Per sostenere gli interventi in corso (mi raccomando specificare la  causale "Terremoto Abruzzo") si possono inviare offerte a Caritas italiana tramite il conto corrente postale 347013 o tramite
    Unicredit Banca Roma (Iban IT38 K03002 05206 000401120727).

    Offerte sono possibili anche tramite altri canali, tra cui:
    Intesa Sanpaolo (filiale di via Aurelia 796, Roma - Iban: IT19 W030 6905 0921 0000 0000 012);
    Allianz Bank (filiale di via San Claudio 82, Roma - Iban: IT26 F035 8903 2003 0157 0306 097);
    Banca Popolare Etica (filiale di via Parigi 17, Roma - Iban: IT29 U050 1803 2000 0000 0011 113.
     
    Possiamo utilizzare anche le carte di credito CartaSi e Diners telefonando a Caritas Italiana (06 66177001).
     
     
     

     

     
     
     
     
     
     
     
     



    Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. terremoto

    permalink | inviato da Ideuskinki il 6/4/2009 alle 18:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
    POLITICA
    4 aprile 2009
    IL MONDO CI GUARDA ...
     

    Berlusconi: "Contro i media
    tentato da misure dure"

    Imbarazzo al vertice per l'Italia. La cancelliera accoglie i leader, Berlusconi è al cellulare (video- foto) per mediare, dice, sulla nomina di Rasmussen. Poi Obama chiama Gul e arriva l'accordo. Erdogan: "Ci ha rassicurato Barack" (video). Il Cavaliere: "E' merito mio".


    Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. disdoro

    permalink | inviato da Ideuskinki il 4/4/2009 alle 19:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
    sfoglia
    giugno       

    Feed RSS di questo blog Reader
    Feed ATOM di questo blog Atom
    Resta aggiornato con i feed.

    blog letto 239170 volte

     
    PATER NOSTER

    Padre Nostro che sei nei cieli
    Restaci
    E noi resteremo sulla terra
    Che qualche volta è così attraente
    Con i suoi misteri di New York
    E i suoi misteri di Parigi
    Che ben valgono i misteri della Trinità
    Con il suo minuscolo canale dell'Ourcq
    La sua grande Muraglia Cinese
    Il suo fiume di Morlaix
    Le sue caramelle alla Menta
    Con il suo Oceano Pacifico
    E le sue due vasche alle Tuileries
    Con i suoi bravi bambini e i suoi mascalzoni
    Con tutte le meraviglie del mondo
    Che sono là
    Con semplicità sulla terra
    A tutti offerte
    Sparse
    Esse stesse meravigliate d'esser tali meraviglie
    E che non osano confessarselo
    Come una bella ragazza nuda che mostrarsi non osa
    Con le spaventose sventure del mondo
    Che sono legioni
    Con i loro legionari
    Con i loro carnefici
    Con i padroni di questo mondo
    I padroni con i loro pretoni gli spioni e marmittoni
    Con le stagioni
    Con le annate
    Con le belle figliole e i vecchi coglioni
    Con la paglia della miseria che imputridisce nell'acciaio dei cannoni.

    Jacques Prèvert

    Visto che è andata
    come avevo deciso io
    !?




    Amate lo studio e il lavoro. Una vita onesta è il miglior ornamento di chi vive. Dell’amore per l’umanità fate una religione e siate sempre solleciti verso il bisogno e le sofferenze dei vostri simili. Amate la libertà e ricordate che questo bene dev’essere pagato con continui sacrifici e qualche volta con la vita. Una vita in schiavitù è meglio non viverla. Amate la madrepatria, ma ricordate che la patria vera è il mondo e, ovunque vi sono vostri simili, quelli sono vostri fratelli.

     Pietro Benedetti,

    nato ad Atessa (Abruzzo) il 29 giugno 1902

    fucilato a Roma il 29 aprile 1944

    da "Lettere di condannati a morte della Resistenza italiana"

      Referendum 

     stamp for life  

    Astensionista 

      
     Referendaria 
       

    DISCLAIMER:

    Blog NON assimilabile a testata
    giornalistica  xchè NON aggiornato 
    con costante periodicità (L. 62 - 7.3.01)
    ideuskinki.ilcannocchiale.it
     
    NON è responsabile x siti linkabili a servizio dei "navigatori".
     Presenza link NON implica approvazione 
    contenuti x i quali è declinata responsabilità.

    L'autore dichiara di NON essere responsabile
    x liberi commenti inseriti nei post (compresi quelli 
    anonimi/criptati) eventulmente lesivi onorabilità 
    terzi, poichè NON attribuibili all'autore. 
    Immagini pubblicate tratte
    in massima parte da internet: ove uso violasse diritto
    d'autore, comunicandolo al titolare del blog, 
    in rispetto proprietà intellettuale manifestata
    (e avvalorata), esso provvederà a rimozione.